CINEMA MUSEUM BY MAURICIO ROCHA + GABRIELA CARRILLO



Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Il National Film nata nel 1974 ed è una istituzione governativa responsabile per la salvaguardia e la diffusione del patrimonio cinematografico del Messico. La sua collezione di materiali cinematografici è la più visitata al mondo, superando anche la Cinémathèque Française.

Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Ogni anno la partecipazione alla programmazione dei film aumenta e ciò richiede un rinnovamento della struttura per affrontare le sfide poste dalla realizzazione dello scopo istituzionale. 
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
La struttura originaria risale al 1984 e fu realizzata in seguito ad un gravoso incendio che distrusse le strutture che conservavano i film. Il progetto fu realizzato dall’architetto Manuel Rocha con quattro nuovo padiglioni con 550 posti a sedere per ciascuno.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Recentemente è stato avviato un piano per la modernizzazione degli spazi attuali con una proposta sviluppata dallo studio Rojkind Arquitectos, che risolve le esigenze funzionali e arricchire gli spazi pubblici con  la costruzione di quattro nuovi padiglioni, con una capacità di 250 spettatori ciascuno, e la ristrutturazione totale degli edifici esistenti. 
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
La ristrutturazione e l’ampliamento della Cineteca è parte di un progetto molto più grande, che comprende il Museo del Cinema e Videoteca Digitale progettata da Mauricio Rocha, secondogenito di manuel Rocha, e Gabriela Carrillo. Entrambi i progetti, dello studio Rojkind Arquitectos  e Mauricio Rocha e Gabriela Carrillo , sono in fase di costruzione.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Il Museo del Cinema e la Videoteca costituiranno il cuore del nuovo intervento di ampliamento e saranno costruita nel patio centrale delle nuove strutture in corrispondenza degli spazi ricettivi come hall, reception, ristorante, negozi, sala lettura e la sala giochi che completeranno uno spazio ludico capace di configurarsi come  un nuovo modello di fruizione.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
La versatilità è il principio ispiratore del progetto con spazi flessibili ed adattabili in base alle necessità delle strutture e la fruibilità è il concetto su cui vengono articolati percorsi e area di sosta come terrazze e ballatoi esterni cercando di rispondere alle diverse esigenze dei visitatori.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Da punto di vista compositivo presenta uno schema concentrico, lasciando al centro il patio, che come un’agorà è il cuore vitale della struttura, come luogo di rappresentazione con interagisce con le sale. Al primo livello trovano spazio tutte le sale principali del museo, la hall, una sala per esposizioni di 750 mq, uno sala di 350 mq. per manifestazioni temporanee e i volumi tecnici.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Al livello superiore  presenta una terrazza che funge da percorso esterno per il collegamento di tutte le strutture preesistenti e si raccorda presso la Videoteca Digitale che svetta sul patio con la sua originale forma di tronco piramidale.
Mauricio Rocha + Gabriela Carrillo
Complessivamente gli interventi salvaguardano e riconnettono l’esistente con un progetto rivolto a registi, esperti e visitatori che amano il cinema, per vivere in uno spazio per l’ispirazione, l’armonia, la riflessione e incontro, che sarà stabilito come uno dei centri più innovativi e importanti del cinema livello internazionale.
Location: Coyoacán, México
Project Team: Mauricio Rocha, Gabriela Carrillo, Carlos Facio
Project Manager: Carlos Facio
Collaborators: Adrian Iturriaga, Israel Espín, Guillermo Peregrina, Alma Caballero, María Suter, Francisco Ortiz, Andrés Velázquez, Antonio Aguilar, Sebastián Ayala, Juan Santillán, Joel Cruz, Pedro Lechuga
Area: 11,000 sqm
Year: 2012
Photographs: Courtesy of TALLER Mauricio Rocha+Gabriela Carrillo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *